Crea sito

Istruttori Club Alpino Italiano

Gli Istruttori del CAI  sono dei volontari altamente specializzati che operano all’interno del sodalizio secondo le regole che fanno capo alla Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo ed Arrampicata Libera (CNSASA) che nel CAI è l’Organo Tecnico Centrale Operativo (OTCO) Competente.

Giova ricordare che il CAI a livello centrale è un Ente di diritto pubblico non economico retto da apposite leggi dello Stato e che solo a livello delle Sezioni assume una valenza di stampo Associativo.

La Legge 2 gennaio 1989, n. 6 sull’ordinamento della professione di guida alpina riserva una particolare tutela legale alle scuole e agli istruttori del CAI. L’art. 20 stabilisce pr le Scuole e gli Istruttori del CAI che: 

       1.    Il Club alpino italiano, ai sensi delle lettere d) ed e) dell’articolo 2 della legge 26 gennaio 1963, n. 91, come sostituito dall’articolo 2 della legge 24 dicembre 1985, n. 776, conserva la facoltà di organizzare scuole e corsi di addestramento a carattere non professionale per le attività alpinistiche, sci-alpinistiche, escursionistiche, speleologiche, naturalistiche e per la formazione dei relativi istruttori. 

       2.    Gli istruttori del C.A.I. svolgono la loro opera a carattere non professionale e non possono ricevere retribuzioni.

        3.    Le attività degli istruttori e delle scuole del C.A.I. sono disciplinate dai regolamenti del Club alpino italiano.

        4.    Al di fuori di quanto previsto dalla presente legge, le altre attività didattiche per le finalità di cui al comma 1 non possono essere denominate “scuole di alpinismo” o “di sci-alpinismo” e i relativi istruttori non possono ricevere compensi a nessun titolo.

 Attualmente in Italia le uniche figure abilitate legalmente all’insegnamento delle discipline alpinistiche sono le Guide Alpine e gli Istruttori del CAI; entrambi le categorie dispongono di albi ufficiali con le qualifiche attribuite.

Giacca Ufficiale per tutti gli Istruttori e i Titolati del Club Alpino Italiano

COME DIVENTARE ISTRUTTORE DEL CAI

Per diventare Istruttore del CAI bisogna accedere ad un percorso di formazione ben definito.

Bisogna essere iscritti al CAI da almeno due anni.

Bisogna aver compiuto la maggiore età.

Essere istruttore del CAI è inconciliabile con l’essere istruttore delle medesime discipline presso altre realtà associative. Pertanto se si sceglie di diventare istruttore del CAI si scegli anche un vincolo di esclusività e non si può fare l’istruttore presso altre realtà associative.

Il percorso formativo inizia presentando una domanda, corredata dal curriculum alpinistico, scialpinistico ed arrampicatorio, ad una Scuola Sezionale del CAI.

Il Direttore della Scuola Sezionale valutato il Curriculum decide se ammettere il candidato al percorso formativo -che dovrà durare almeno un anno- per il conseguimento della qualifica di istruttore sezionale.

http://www.cnsasa.it/home/home.asp